dichiarazione d’intenti

in quanto supernova e sartautopica:
mi impegno a migliorare la linguistica
mi ingegno nel covare cosmi e uova
mi assumo l’onere della parola:

per invettiva o poesia comicotragica
chiama il fisso oppure il cellulare
lascia recapito o impronta digitale:
e nella notte mi vedrai sfrecciare

in tuta e mantellina consonanti.
e se le sillabe me le fanno girare:
scagliare vocali, lame rotanti,

bombe labiali e dure palatali
su tutti quegli stronzi al quirinale
(che ci crepassero loro dentro al mare).